I FRUTTI MINORI

….. I FRUTTI DI BOSCO…..

 

I frutti di bosco, sono facilmente coltivabili, anche in vaso sul balcone.

Quasi tutte le specie prediligono il terreno leggermente acido, soprattutto il mirtillo.

Non richiedono trattamenti fitosanitari; non esigono molta acqua; necessitano solo di semplici potature.

Maturano in modo scalare, permettendo la raccolta per diversi mesi.

Vanno annaffiate quando il terreno è asciutto facendo però attenzione a non esagerare.

La concimazione deve avvenire durante la fioritura.

La potatura va eseguita durante il periodo invernale.

Alcuni frutti di Bosco hanno esigenze simili. Lamponi e ribes, necessitano di ambienti freschi anche in estate. Sopravvivono a temperature basse,anche -10gradi.

IL LAMPONE. Arbusto cespuglioso perenne. Si sviluppa verticalmente, pertanto necessita di un certo spazio e di apposite strutture di sostegno per sorreggere i rami nuovi.  Per le varietà unifere, la potatura andrà effettuata in autunno, asportando tutti i rami che hanno fruttificato, lasciando inalterati i nuovi getti che andranno poi cimati a fine inverno. Nelle varietà rifiorenti, se vogliamo sfruttare sia la fruttificazione autunnale che primaverile, occorrerà cimare e diradare i getti che hanno fruttificato.  Resiste a temperature anche bassissime

coltivazione-lamponi_M1

 

LA MORA. Piante poco esigenti che si adattano a qualunque tipo di terreno, anche se sarebbe opportuno utilizzare terriccio acido, e sono molto resistenti alle malattie. Necessitano di posizioni soleggiate. Nelle nostre zone, il periodo migliore per piantarle, è l’autunno. Le potature vanno effettuate a fine raccolta, tagliando i rami che hanno fruttificato. Utilizzare concime organico

frutti-di-bosco-coltivazione_N5

Share on: